I racconti di Goal Keeper – Campionati Nazionali di Calcio degli Ordini degli Ingegneri

8 Giugno 2017, Arezzo vs Chieti (Categoria Calcio a 7)

Arezzo-Chieti

Inizia con una vittoria per 5-3 il torneo nazionale di calcio degli Ingegneri che si svolge a Perugia. Arezzo torna finalmente alla vittoria dopo la negativa esperienza di Palermo e lo fa battendo il Chieti in modo più netto di quanto evidenzi il punteggio.

Arezzo schiera la sua migliore formazione disposta tatticamente con il classico modulo 2-3-1. La partita si mette subito bene per i granata di mister Panfoli: percussione sulla fascia destra di Pedro che fraseggia con il fromboliere Lazzeri cui spetta infilare la porta con un colpo secco sotto la traversa che non lascia scampo al portiere. Arezzo martella le fasce con il Pedro ed il Sarro senza trovare resistenza alcuna. Da dietro orchestra con autorità Fognani quest’anno presentatosi tirato a lucido e senza stiramenti agli adduttori. Il Chieti è palesemente in difficoltà e deve ricorrere a qualche fallo di troppo: da una punizione dal limite scaturisce il goal di Mastroferraio che infila in rete un rasoterra imprendibile. L’Arezzo potrebbe chiudere definitivamente la gara sciupando qualche occasione facile facile. Nel secondo tempo fa il suo ingresso El Loco che rompe ogni schema tattico mettendo ancora più in difficoltà la compagine avversaria. Ed è proprio lo stilista Fabbri a segnare uno splendido goal liberandosi prima del marcatore e poi battendo con forza a rete. Il tre a zero consente a mister Panfoli di operare delle sostituzioni per dare respiro agli uomini impegnati dal primo minuto. Entrano quindi Peruzzi e Papini e poi il Celtico che segnerà subito il quarto goal. Mancano una decina di minuti e qualcosa si rompe negli equilibri collaudati degli Over aretini. Sugli sviluppi di un calcio di punizione di prima il Chieti trova il goal su una confusa azione. Ci pensa subito Lazzeri a ristabilire il vantaggio su angolo. Manca ora veramente poco ma gli uomini del Perfido sono esausti e soprattutto non sono più concentrati come prima lasciando agli avversari ancora due goal: sul secondo goal vi è una percussione sulla fascia destra con passaggio al centro dove l’attaccante non ha difficoltà a segnare da due passi. Il terzo goal nasce da un angolo battuto a seguito di una buona parata del Goal Keeper che aveva tocca quel tanto che basta. Sull’angolo tiro in diagonale deviato da un difensore che non lascia scampo a Stolzuoli.

Dunque 5-3 finale. Domani partita con il Macerata che oggi è uscito battuto dallo scontro con i campioni d’Italia del Potenza. Da segnalare la presenza in panchina dei due dirigenti Dragoni e Fazzi e le splendide maglie color granata dello sponsor Lucos l’azienda del numero 8 aretino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *